sabato 30 agosto 2008

Calliano - Monte Finonchio

Fa caldo, molto caldo ma ormai è deciso e quindi alle 14.00 mi trovo con Daniele, Luca e Norberto per salire sul Finonchio.







Ghè da nar...
Arrivati a Calliano io e Luca, preparate le bici ci avviamo verso Moietto, piccola frazione di Rovereto situata a circa 1000 m s.l.m, raggiungibile da Volano o da Noriglio. Mentre la salita da Noriglio risulta meno faticosa, da Volano in circa 8 km ci si alza di quasi 800 su strada poco trafficata e sempre in salita.


(L'ammiraglia..)

(Salendo a Moietto)

(Salendo a Moietto)

(Moietto)

In circa 50 minuti, accompagnati dall'ammiraglia, patendo più per il gran caldo che per la salita in sé, raggiungiamo la nostra meta intermedia; da qui, dopo esserci cambiati d'abito e aver indossato le comodissime scarpe da trail - io con Norberto, e Luca con Daniele - saliamo ripidamente per il bosco fino a giungere sui verdeggianti prati che lasciano intravedere la cima della Montagna.


(Malga Finonchio)

(Nel bosco)

(Salendo al Finonchio)

(Salendo al Finonchio)

(Il rifugio Filzi al Finonchio)

(Norberto e Luca)

In meno di due ore, tenendo conto anche della pausa per il cambio vestiario, sono in vetta. Daniele e Luca cinque minuti dopo ci raggiungono. Il tempo di una pausa rifocillatoria e quattro chiacchiere e prendiamo la via del ritorno.
Mai zeder...

venerdì 29 agosto 2008

Suoni delle Dolomiti - Vecchioni al Fuchiade

50 minuti fa mi trovavo solitario, assorto nei miei pensieri su cima Uomo... adesso sono qui, circondato da più di un migliaio di persone, al Fuchiade in cerca di Maurizio.



Il concerto di Vecchioni, inserito all'interno della manifestazione i Suoni delle Dolomiti, è già cominciato da un po' - ero convinto che cominciasse alle 14.30 :-( - e la numerosa folla di appassionati ne è visibilmente contenta. Grazie alla mie preziose colleghe di Lavis, riesco finalmente a scorgere il compagno disperso e così, in sua compagnia mi gusto le fasi terminali del concerto.





Splendida iniziativa quella de I suoni delle Dolomiti!

Alta via Bepi Zac & Cima Uomo

Sono le 8.00 del mattino e mi trovo al passo San Pellegrino. La giornata è stupenda: c'è una leggerissima brezza e il caldo si fa già sentire.


(Chiesetta al Passo S. Pellegrino)

La metà di oggi è rappresentata dal concatenamento dell'alta via Bepi Zac-cima Uomo.







Per guadagnare tempo, nel dirigermi al passo delle Selle, invece che seguire il sentiero comincio a risalire le piste attualmente usate come terreno da pascolo e da fienagione; sulla mia destra stanno in bella mostra le cime attraversate dall'alta via, mentre sulla mia sinistra si stagliano cima Iuribrutto e cima Bocche.


(Cima Iuribrutto e cima Bocche)

(Rifugio passo le Selle)

(Particolare Madonnina al passo le Selle)

(Inizio della via Bepi Zac)

In poco meno di un ora sono al passo delle Selle dove, dall'omonimo rifugio, si gode di uno splendido panorama sul gruppo del Latemar, del Catinaccio e di Cima 12; piegando verso destra mi "incolonno" al serpentone di gente che sta cominciando l'alta via e, fortunatamente, ai primi tratti attrezzati riesco a superarlo quasi completamente. Dalla cresta, con saliscendi, tratti all'interno di cunicoli della Grande guerra, da cui si gode di preziosi scorci sulle montagne circostanti, e spezzoni di cordino giungo in vetta a cima della Campagnaccia.


(Passo le Selle e cima di Malinverno dai cunicoli di guerra)

(Il Sassolungo)

(Cime dell'alta val di Fassa dal Museo della Guerra)

Al termine dell'alta via mi concedo una breve sosta riflessiva nel particolare museo dedicato alla guerra incastonato all'interno della roccia e da qui comincio a salire verso cima Uomo.


(Particolare Museo della Guerra)

Allietato durante la salita dalla vista di numerosi stambecchi seguendo il complicato e alle volte delicato sentiero che porta alla cima, con un tempo molto superiore a quello che avevo calcolato giungo alla grande croce di vetta.


(Stambecchi)

(Cima Uomo)

(Torre California)

(Torre California - particolare)

(Croce di vetta - Cima Uomo m 3004)

Il panorama dalla cima è a 360° spaziando dalla Marmolada al Latemar, da Cima Bocche al Pelmo.


(Marmolada - parete Sud)

(Val San Nicolò e gruppo del Catinaccio)

Ghè da nar...sono già in ritardo e Maurizio mi sta aspettando al Fuchiade per i Suoni delle Dolomiti. Imboccato il sentiero di discesa, giunto nei pressi di uno stupendo ghiaione non ci penso due volte e, a salti, scendo in breve tempo alla base della montagna per poi proseguire di corsa verso la splendida conca del Fuchiade.


(Cima Uomo dal ghiaione appena disceso)

(La deliziosa conca del Fuchiade sovrastata
da cima Uomo e dal Sasso di Tasca)

Mai zeder...

mercoledì 27 agosto 2008

martedì 26 agosto 2008